Final Fantasy XV – Anteprima
Anteprima

Final Fantasy XV – Anteprima

Il periodo estivo è sempre deserto di titoli ed i videogiocatori si ritrovano spesso a digiuno, per poi rifocillarsi durante il ben più ricco autunno. A portare una ventata d’aria fresca, però, ci pensa ogni anno la Gamescom, con tante nuove informazioni, video e – perché no – annunci in grado di risollevare il morale di un pubblico annoiato. Uno dei protagonisti dell’edizione di quest’anno è stato senza dubbio Final Fantasy XV, che si è presentato con grande stile mediante un trailer incentrato sul passato di Noctis. Purtroppo la clip non ci ha mostrato nuove sequenze di gameplay, ma lo spettacolare filmato cinematografico ha permesso di scavare nel passato del personaggio principale, facendo luce su quanto accade 15 anni prima dell’inizio del gioco. 

 

Il trailer “Dawn”…

A dirla tutta il trailer non è così chiaro, e lascia non pochi interrogativi senza risposta. Una guardia getta a terra una biondina – è possibile che si tratti di Lunafreya Nox Fleuret da piccola? – e subito la scena si sposta verso una specie di forze dell’ordine che sguinzagliano un cane, alla ricerca di qualcosa. La seconda parte del video, invece, è dedicata al protagonista, ancora bambino. Dorme beato tra le braccia di suo padre, mentre lui gli sussurra – in una scena strappalacrime – “sarò sempre con te”. Ma sono le battute finali della clip a stuzzicare maggiormente la curiosità dei fan del franchise: all’orizzonte è come se delle nuvole componessero tre figure, che richiamano le fattezze degli eoni. Oppure si tratta di una nuova minaccia incombente? Dopotutto abbiamo già visto nel capitolo decimo morte e distruzione seminate da una creatura mastodontica, Sin, dunque non ci stupirebbe se Square Enix avesse optato per una sceneggiatura simile. Anche perché (pure) il rapporto padre-figlio è già stato toccato con la storia di Tidus, per cui che Final Fantasy X sia stata la musa ispiratrice della quindicesima iterazione potrebbe non essere soltanto un’impressione. Ma al momento sono solo congetture, è presto per dirlo. Senz’altro la storia prenderà le sue pieghe, e via via che si proseguirà nel gioco lo scrpt assumerà una propria identità. Al momento sappiamo poco sulla trama, se non che il Regno di Lucis si accingerà a firmare un armistizio per porre fine al conflitto con Niflheim. Per far sì che l’accordo venga sigillato, inoltre, il principe Noctis dovrà sposare Lady Lunafreya della provincia imperiale di Tenebrae. È dunque probabile che nel titolo sia inanellata anche una storia d’amore, cosicché i più romanticoni possano guardare con occhi interessati a Final Fantasy XV

…e l’impressionante progetto di “mamma Square”

Ma il quindicesimo episodio è una voce incredibilmente importante nella serie non solo perché ha il compito di non deludere le aspettative dei tanti appassionati, ma anche perché è il primo vero Final Fantasy a sfruttare al massimo la potenza degli hardware di nuova generazione. Bisogna infatti tenere in considerazione che è pure il primo a girare grazie all’impressionante Luminous Engine, che garantirà ottime performance. Sul piano di gioco, finora, abbiamo avuto modo di provare Episodio Duscae, una demo sostanziosa ed entusiasmante che offre uno scorcio di quello che potrebbe essere il capitolo rivoluzionario del franchise: Final Fantasy XV infatti si propone di andare incontro alle esigenze sia degli amanti dei RPG, sia di un pubblico che preferisce progredire nell’avventura grazie alla propria abilità “pad alla mano” e non al farming dei personaggi. La versione 2.0 del dimostrativo mostra come il team di sviluppo stia tenendo in considerazione il feedback dei giocatori, sfoggiando una grafica e – soprattutto – combattimenti sempre più allettanti; l’ambientazione, che mescola elementi del mondo reale a quelli magici, con demoni e creature fantastiche, potrebbe richiedere un po’ di tempo per abituarvisi, ma il prodotto finale che Square Enix ha in mente sembra davvero grandioso. Peccato che neppure a Colonia sia stata annunciata la data d’uscita, ma in tale occasione il game director Hajime Tabata ha dichiarato che “il gioco sarà sicuramente disponibile prima del 2017”.