Mario e Luigi: Dream Team Bros. – Anteprima
Anteprima

Mario e Luigi: Dream Team Bros. – Anteprima

Dopo il Viaggio al centro di Bowser, è il momento per i fratelli Mario e Luigi di una nuova avventura. La principessa Peach, per l’ennesima volta, è stata rapita e, compito dei due fratelli idraulici è, strano a dirsi, quello di salvarla. Quindi se avete apprezzato gli episodi di questa saga per GBA e Nintendo DS, non potrete farvi sfuggire questo gioco che si prospetta essere l’ennesima perla, stavolta su Nintendo 3DS.

mario-luigi-dream-team

Fratelli baffoni

Dopo l’ultimo episodio che ha visto impegnati i due fratelli più famosi di sempre all’interno dell’eterno nemico Bowser, si erano letteralmente perse le tracce della serie Mario & Luigi. Per tutti coloro che non la conoscessero, ricordiamo che i giochi di questo stampo riuscivano a far convivere il genere RPG con quello platform in un mix decisamente riuscito e dal gameplay collaudato e accattivante. Una delle cose più apprezzabili viene dalle combinazioni di attacchi che i due fratelli possono compiere per danneggiare un nemico. Adesso Nintendo ha deciso di rimettere in sesto la serie e Dream Team Bros si sta preparando per arrivare sul portatile tridimensionale di Nintendo Mario e Luigi: Dream Team Bros.

Dalle viscere al sogno

Dopo aver navigato nelle viscere di Bowser, stavolta tutto partirà da un sogno di Luigi che vedrà impegnati i fratelli idraulici nel tentativo di salvare, udite udite, la principessa Peach.

Dal punto di vista del gameplay, sembra che Mario e Luigi collaboreranno come nei tempi passati, ma sarà compito esclusivo dell’idraulico verde rimuovere gli ostacoli ambientali che si troveranno sul percorso dell’avventura oppure assumere diverse forme impossibili per il fratello maggiore. D’altronde il sogno appartiene a Luigi. Quest’ultimo potrà quindi ingrandire i propri baffi ed usarli come elastico per raggiungere piattaforme altrimenti inarrivabili. In altri casi il giocatore dovrà far starnutire il giovane idraulico, in modo da recuperare, con il suo respiro, oggetti posti lontanissimo nel livello. In altri casi Luigi potrà replicarsi in moltissime copie per aiutare Mario. Come avrete capito, queste sono le novità che sostanzialmente Mario e Luigi: Dream Team Bros. porterà nel suo corredo ludico e che garantiranno, come avvenuto nei precedenti episodi, tanti momenti divertenti.

Per il resto rimane il classico gioco di ruolo che tutti hanno apprezzato e hanno adorato nella sua disarmante semplicità mista ad una meccanica di gioco ricercata. Per attaccare e accedere così alla schermata di battaglia, dovrete saltare sulla testa del nemico, in modo da prenderlo di sorpresa e cominciare con una posizione favorevole lo scontro.

Un ulteriore plauso ai programmatori deve essere fatto perché pare che oltre alla visuale stereoscopica, verrà impiegato anche il giroscopio che consentirà al giocatore di compiere diverse azioni, come far camminare in equilibrio Mario su di un Luigi trasformatosi per l’occasione in corda tra una piattaforma e l’altra.

mario-luigi-dream-team

Un mondo da sogno

L’espediente del sogno, così come la più grande letteratura mondiale insegna, ha consentito agli sviluppatori di creare mondi così ben fatti e definiti che difficilmente annoieranno il giocatore. La profondità offerta dal 3D sembra essere curata ai massimi livelli, mentre i colori e i modelli dei personaggi fanno il resto. Tutto questo mix di mondi onirici e personaggi ben caratterizzati, sempre solleticati da un irresistibile umorismo gestuale, rendono il comprato tecnico di Mario e Luigi: Dream Team Bros. una vera e propria KA che potrà diventare uno dei titoli di punta di Nintendo 3DS. Un piccolo neo, che speriamo l’uscita ufficiale del 12 luglio possa fugare, riguarda una modalità cooperativa: adesso pare essere assente, ma non si sa ancora se la versione finale la includerà.

mario-luigi-dream-team2

Non ci resta che aspettare. Nel caso anche voi siate appassionati della serie Mario e Luigi come il sottoscritto, sarete sicuramente in trepida attesa di questo nuovo episodio che sbarcherà su Nintendo 3DS il prossimo 12 luglio. Il gioco, per come è stato presentato, mostra diversi punti di forza: il tema del sogno di Luigi garantisce soluzioni altrimenti impossibili, mentre la giocabilità rimane sempre collaudata e perfetta. A corollario del tutto ci sarà una grafica dettagliata in grado di sfruttare le potenzialità della console mentre non mancherà il classico umorismo a cui siamo stati abituati con le vicende dei due fratelli. Attendiamo fiduciosi il 12 luglio per mettere le mani su questo Mario e Luigi: Dream Team Bros.

Articoli Scritto da Carlo Ziboni - Gamesnote.it

Amante fin da bambino del mondo dei videogiochi, dopo un continuo scroccare partite con l'Atari di cugini vari, ho iniziato a fare sul serio nel 1987, quando in casa arrivò il mitico NES. Inutile dire che da quel momento, per me esistevano solamente Mario e soci. Con il passare degli anni e i migliaia di giochi passati sotto le mie grinfie, ho iniziato ad avere un sentimento di tolleranza anche verso SEGA, per poi entrare nel mondo Playstation e PC. Praticamente non ho mai perso una console Nintendo da trent'anni a questa parte. Questa mia passione viscerale per i videogiochi, nata nelle sale giochi anni '80, mi ha portato a collaborare per otto anni con Spaziogames.it, mentre nel frattempo in me nasceva l'idea di creare Gamesnote.it, una piattaforma libera e indipendente.