Super Mario Maker – Provato
Hands-On

Super Mario Maker – Provato

Da quando è stato annunciato allo scorso E3 2014 Super Mario Maker ha catturato la nostra fantasia e curiosità, avendo molte primavere sulle spalle ed essendo Mario Bros uno di quei titoli che da bambini stra-giocavamo sul NES avere dopo un trentennio la possibilità di creare tutti i livelli che avevamo fantasticato è davvero un sogno che diventerà presto realtà. Ma paddone alla mano, cosa ci ha trasmesso quest'ultimo titolo del nostro amato idraulico? Bhè senza dubbio una certezza, al centro del gioco nonostante il nome non c'è Mario ma la creatività di tutti i suoi fan.

Finalmente abbiamo la bacchetta del Miya in mano! La prima cosa che si può notare in Super Mario Maker è come la creatività dei giocatori sia posta al centro dell’intero progetto, la seconda è che l’universo bidimensionale del nostro amatissimo idraulico è perfetto per concretizzare il tutto. Il titolo ci permetterà di scegliere se creare livelli e inviarli online per essere giocati da altri giocatori oppure affrontare quelli degli altri o alcuni ideati dagli stessi sviluppatori di Nintendo. L’attenzione maggiore nelle nostre sessioni di prova è stata posta al giocato vero e proprio, la fase costruttiva è infatti complessa e non adatta a simili situazioni, quindi ci siamo fatti spiegare tutto dal prode stagista che la società ha messo gentilmente a nostra disposizione per spiegarci le meccaniche. Innanzitutto bisogna premettere che a differenza di quanto si possa pensare l’editor è molto semplice e intuitivo, consentendo però un numero incredibile di modifiche che non vi faranno creare livelli di Mario ma molto più in generale livelli per un platform, ciò perché quasi sempre verrà stravolta ogni nostra conoscenza sui titoli classici. Dopo aver selezionato lo stile che vogliamo usare come sfondo e base stilistica per la grafica, andando dal NES alla versione per Wii U, avremo la necessità di scegliere la lunghezza del livello e tutti i vari elementi che vogliamo inserire. Il nostro “tavolo da lavoro” è suddiviso in varie caselle e proprio all’interno di esse dovremo porre dai mattoncini alle scatole magiche, nemici tubi e quant’altro, potendo muovere in ogni momento il nostro Mario per vedere giocandoci se stiamo dando una logica al nostro mondo. Sarà fondamentale riuscire a finire il livello, altrimenti questo non sarà condivisibile con gli altri e poi più saremo bravi e i nostri capolavori apprezzati e più ne potremmo uppare. La cosa meravigliosa del gioco è che si potranno davvero creare situazioni mai viste in un gioco di Mario, con nemici che possono cambiare caratteristiche, come i pesci d’acqua che saltano fuori dalla lava, o creare trappole inserendo qualche sgradita sorpresa nei famosi box con la “?” tipici della serie. Insomma la creatività è l’unico ostacolo che avrete per poter creare qualcosa di unico visto che a vostra disposizione avrete centinaia di opzioni per modificare e stravolgere Super Mario. super-mario-maker-gamesnote (4) I platform definitivi La possibilità di dare libero sfogo alla propria verve creativa ha fatto in modo che i livelli ai quali abbiamo potuto giocare fossero davvero molto vari e di livello di difficoltà che spaziavano dal facilissimo, mai visto uno stage di Mario autoconcludersi fino ad ora, a “elenco dei santi” con rischio lancio GamePad…che tanto non era nostro. La possibilità di selezionare difficoltà e adattare cosi la scelta di giocare in un modo personalissimo e adatto al proprio stile Super Mario Maker lo rendono di per se un titolo vastissimo e adatto a tutti, che siate degli impediti nel genere o dei veri professionisti troverete la selezione di livelli che renderanno la vostra esperienza con il gioco unica se paragonata a quella di un altro giocatore. Nintendo è riuscita a creare un titolo unico che con la sua semplicità riesce a catturare peggio di una droga ogni giocatore, con la possibilità poi di poter scegliere tra infiniti livelli la domanda su chi avrà il coraggio di lanciare un nuovo platform in 2d dopo l’uscita di questo è lecita e vale anche, se non soprattutto, per la casa di Kyoto. super-mario-maker-gamesnote (3) Commento finale Dire che siamo rimasti piacevolmente colpiti da Super Mario Maker è poco, il gioco ci ha fatto innamorare e fatto comprendere più che mai le potenzialità che ha. Potrete essere dei creatori, semplici fruitori, esperti o principianti ma ciò che conta e che tutti troverete nel titolo di Nintendo il vostro modo di viverlo. L’unico dubbio potrebbe essere quello relativo all’interesse che può scaturire una sfilza di livelli non uniti da trama o boss fight, senza una vera e propria curva di apprendimento tra un livello e l’altro a cui Nintendo ci ha abituati, ma vedremo con il prodotto finale, con le opzioni di gioco che non ci è stato consentito di provare e altre chicche ancora da svelare se ci troveremo di fronte al Mario in 2D definitivo o meno.

Articoli Scritto da rspecial1 - Gamesnote.it

I videogiochi li ha scoperti con Star Force, da allora è stato amore puro. Dal 2000 recensisce giochi di ogni genere e forma, passando per tutti i maggiori siti del settore in attesa del Dreamcast 2 e il riscatto di Sega.