Mario Tennis Aces – Recensione di un titolo sorprendente
Recensione

Mario Tennis Aces – Recensione di un titolo sorprendente

Il miglior gioco di tennis su console è di Mario

  • Versioni: Switch
  • Ultimamente abbiamo potuto assistere a un paio di titolo dedicati al tennis davvero da farci rabbrividire e rimpiangere Top Spin e Virtua Tennis, ovviamente quando parliamo di Nintendo sappiamo che andiamo sul sicuro quasi sempre ma questa volta siamo rimasti sorpresi. Mario e il tennis non sono certo un connubio che vediamo per la prima volta, anzi anche su Wii U lo abbiamo visto, ma è sempre stata una di quelle serie che naviga nella mediocrità. Un genere di titoli carini, divertenti, ma mai all’altezza di Mario Kart o anche la versione golfistica, finchè i ragazzi di Camelot non sono maturati e hanno tirato fuori dal loro cilindro questo Mario Tennis Aces, un gioco davvero meraviglioso che ci ha regalato e ci stà regalando tantissime ore di divertimento con e senza amici. Ma andiamo con ordine, perché nella sua solita anima da arcade purissimo si nascondono tante sorprese.

    Un gameplay molto più complesso di quel che sembra

    Come ogni gioco della grande N che si rispetti anche questo riesce ad avere il suo sistema di controllo in grado di essere padroneggiato immediatamente, senza tutorial complessi o altro, cosi da poter scendere dopo pochi istanti sul campo da gioco. Come potete immaginare i personaggi andranno ad effettuare i soliti colpi tipici di questa disciplina, correndo da una parte all’altra del campo e sfoggiando ognuno delle abilità peculiari in grado di differenziarlo dagli altri. Se ci dovessimo fermare qui potremo anche asserire che il gioco funziona e diverte, ma ovviamente i programmatori hanno esagerato inserendo colpi speciali di ogni tipo che aumentano a dismisura sia la strategia di gioco che la sua natura da “un’altra partita e smetto” che ci terrà incollati ore alla Switch. Scambiandoci i colpi con i nostri avversari avremo la possibilità di caricare una speciale barra d’energia, cosi da scatenare il colpo intenso, che si attiverà quando saremo all’interno di una speciale stella e che ci mostrerà una visuale in prima persona dalla quale avremo pochi secondi di tempo per decidere dove piazzare la pallina, la super velocità per raggiungere velocemente la pallina troppo lontana e anche lo slo-mo che come potete immaginare rallenta l’azione permettendoci una ribattuta perfetta. Quando poi la barra dell’energia sarà al massimo potremo scatenare il colpo speciale del nostro tennista, che andrà sempre a segno rompendo anche la racchetta avversaria, sempre grazie al tempo rallentato non riescano a ribatterlo, unico modo di fermarlo e scampare a un punto sicuro. Come avete potuto vedere di carne al fuoco non ne manca, il gioco offre numerosissimi schemi per partite tiratissime e molto divertenti, basando come da tradizione per un arcade la ribattuta in base alla distanza che avrà il giocatore dalla palla. Una serie di elementi davvero ben amalgamati che potranno anche aumentare se decidete di attivare, dove possibile, gli elementi di disturbo presenti nei campi da gioco, interattivi come sempre ma esclusivamente per infastidire la partita e dare quel pizzico di variabilità che può aiutare i meno esperti. Un sistema di gioco davvero molto raffinato, che ci ha piacevolmente colpito e che comunque ci dà sempre la possibilità di scegliere di giocare normalmente eliminando colpi pirotecnici e cosi via. Ovviamente se dal punto di vista del gameplay è stato fatto un lavoro eccezionale non potevamo aspettarci di meno dal punto di vista delle modalità di gioco. A grande richiesta è infatti tornata anche la modalità storia, che non brilla per originalità ovviamente, ma consente al giocatore di passare 5/6 ore attraverso piccole scenette comiche e divertenti che porteranno il nostro amato Mario in giro per il mondo a scontrarsi, per un motivo o per un altro contro tutti i suoi amici e nemici presenti in Aces. Molto interessante anche l’introduzione di una sorta di richiamo ai titoli di piattaforma nel corso delle boss fight e anche quella variante che dà l’esperienza e i punti bonus che si accumulano e consentono di sbloccare e usare racchette sempre più performanti. Se quindi l’esperienza per il giocatore singolo è più corposa e interessante del passato è nel multiplayer che il gioco sfoggia tutta la sua maestosità.

    Nato con il multiplayer nel cuore

    Mario Tennis Aces ha una caratteristica davvero unica, come già mostrato dalla demo e il torneo online, nel multiplayer. Inutile negare con amici oppure online il titolo offre il meglio, con quella voglia di imparare sempre di più quei tocchi di classe che distinguono il giocatore occasionale da quello più smaliziato. Se è vero che esiste sempre la possibilità di sfruttare i Joy-con come delle racchette in puro stile Wii, è anche bene sottolineare come questo sia il modo più facile e immediato di giocare ma anche quello che non consente di sfruttare al melio tutte le caratteristiche del gameplay e scovarne la sua profondità. Bisogna ammettere che sia se si gioca da soli o in doppi le partite scorrono fluide e divertenti, purtroppo nelle nostre numerose prove online non sempre tutto è filato liscio come l’olio e spesso il net code ci ha tradito con un po’ di lag. Speriamo che la situazione migliori e che nonostante tutto la grande N non voglia davvero farci pagare per un servizio che al momento non sembra proprio al top, anche su molti altri titoli. Nulla da dire su ciò che concerne il comparto visivo e musicale, come sempre eccellente nelle animazioni e tutti gli effetti grafici che presentano Mario e i suoi compagni di merende come personaggi usciti direttamente da un film della Pixar, il tutto accompagnato da musiche sempre orecchiabili e riarrangiate di ottima fattura. Da sottolineare poi come i super colpi o le mosse speciali non vadano mai a spezzare il ritmo della partita, grazie a delle animazioni si spettacolari ma di breve durata.

     

    Pro

    • Gameplay divertente e profondo
    • Multiplayer infinito
    • Tanti personaggi tutti ben caratterizzati

    Contro

    • Una volta completata l'avventura il single player non ha più nulla da dire

    Conclusioni

    Camelot ha realizzato un titolo divertente e che riesce a coinvolgere nelle partite multiplayer proprio come in Mario Kart. Questo Tenni Aces riesce ad avere un gameplay immediato ma ben stratificato, in grado di regalare sia partite entusiasmanti per i meno pratici che per chi invece vuole padroneggiare anche le tecniche più avanzate. Un connubio perfetto tra modalità offline e per il multiplayer, che riesce a non entusiasmare solo per alcune problematiche del net code che non si è mostrato sempre perfetto e all’altezza come dovrebbe.

    8 1