6 cose che devi sapere sulla open beta di Monster Hunter World
Speciale

6 cose che devi sapere sulla open beta di Monster Hunter World

  • Versioni: PC PS4 Xbox One
  • Ciao, sono Yuya Tokuda e sono il direttore di Monster Hunter: World. In nome dell’intero team di sviluppatori, vi informo che siamo felicissimi di poter consegnare la versione beta di Monster Hunter: World nelle mani dei giocatori di tutto il mondo. È la prima volta che pubblichiamo un gioco della serie Monster Hunter in tutte le regioni contemporaneamente, ed è anche la prima volta che i server multigiocatore online supportano il matchmaking globale, perciò si tratta davvero del gioco di Monster Hunter più globale mai realizzato. Ecco perché abbiamo deciso di lanciare una versione beta: volevamo mettere alla prova i server.

    Spero che la scelta delle missioni da inserire nella beta vada incontro ai vostri gusti e che possiate goderne al massimo finché sarà disponibile. Inoltre, giocando alla beta e lanciandovi nella caccia in Monster Hunter: World ci aiuterete un sacco! Vi aspetta un mondo vastissimo, affascinante e ricco di vita e di azione adrenalinica.

    Oggi vi spiegherò cosa contiene la versione beta e come sfruttarla al meglio, specialmente se è la prima volta che vi avvicinate al mondo di Monster Hunter e non sapete bene come affrontare questo gioco. Non preoccupatevi… ve ne innamorerete!

    1. Dove tutto ha inizio

    La versione beta contiene alcune missioni, mentre il gioco principale presenta una trama appassionante da seguire. Vi imbarcherete in un viaggio verso il Nuovo Mondo, un continente appena scoperto, e vi unirete a una spedizione per scoprire di più su questa terra misteriosa. È la quinta volta che viene inviata una squadra di ricerca sulle tracce dei Draghi Anziani che attraversano l’oceano ogni 10 anni per raggiungere il Nuovo Mondo. Per scoprire il destino del vostro cacciatore e del resto della squadra, dovrete affrontare la versione completa del gioco!

    2. La vostra arma preferita

    Monster Hunter: World contiene 14 tipi di armi, ognuna con le proprie mosse e sviluppi esclusivi. Nella versione beta le potrete provare tutte, dalla prima all’ultima. Abbiamo incluso un breve video che mostra l’aspetto delle armi, e potrete inoltre fare un salto nell’area di addestramento per provarle in prima persona.

    TITLE

    Il gioco si sviluppa in maniera diversa a seconda dell’arma che scegliete, quindi consiglio vivamente ai nuovi arrivati nel mondo di Monster Hunter di utilizzare una delle armi più veloci, come le Doppie Lame o la Spada Lunga. Queste sono le due armi che uso quando sperimento un mostro per la prima volta in fase di sviluppo, poiché consentono di spostarsi velocemente e di comprendere con facilità il comportamento del mostro.

    Abbiamo anche alcune armi a distanza a disposizione: due tipi di Balestra (leggera e pesante) e l’Arco. Queste armi erano piuttosto complicate da controllare in passato, perciò in Monster Hunter: World le abbiamo rese molto più facili da utilizzare. Se siete degli habitué degli sparatutto non avrete problemi ad apprenderne l’uso, a maneggiarle e a immergervi nella battuta di caccia in men che non si dica.

    3. Il cacciatore definitivo

    La versione completa del gioco presenta uno strumento di creazione dei personaggi dettagliato che vi consente di creare il vostro cacciatore definitivo. Nella versione beta, invece, abbiamo semplificato le cose e vi abbiamo fornito alcuni cacciatori preimpostati tra i quali scegliere.

    TITLE

    4. Cacciatori di tutto il mondo, unitevi

    La modalità multigiocatore cooperativa è il modo migliore per sconfiggere le bestie più feroci del gioco. Per cacciare con i tuoi amici non dovrai fare altro che avviare una sessione e condividere con loro il tuo ID, affinché possano inserirlo nel loro sistema e unirsi a te. Se invece non conosci nessuno con cui giocare, fatti avanti e unisciti ad altri giocatori di tutto il mondo. Ci sono molti modi per comunicare: non solo la chat vocale e testuale della PS4, ma anche frasi preimpostate che compariranno automaticamente nella lingua giusta per ognuno, tra cui sticker e gesti divertenti.

    TITLE

    Uno degli aspetti migliori di Monster Hunter è l’incredibile spirito della community. Tempo fa, ho partecipato a una missione online di combattimento contro un mostro che avevo creato io stesso. Ho pensato che, essendo il suo creatore, avrei potuto affrontarlo da solo e lanciarmi all’attacco con la mia scintillante spada… ma sono stato troppo presuntuoso: mi ha sconfitto in un baleno. È stato imbarazzante, ma il resto del gruppo di cacciatori mi ha aiutato a rimettermi in piedi e insieme abbiamo fatto a pezzi la bestia! Ancora oggi vado a caccia assieme ad alcuni di questi cacciatori. Vi ho raccontato questo aneddoto per dimostrarvi che anche i cacciatori più esperti possono fare errori, perciò non siate troppo duri gli uni con gli altri! Chi lo sa, magari potreste stringere amicizia con nuovi cacciatori e aggiungervi a vicenda tra i vostri amici di PSN.

    TITLE

    5. Un mondo completamente nuovo

    La versione beta presenta tre missioni ambientate in due mappe diverse: la Foresta antica e le Guglie selvagge. Volevo che in questo gioco ogni mappa avesse il proprio ecosistema, con interazioni credibili tra tutti gli esseri viventi che lo abitano (piante comprese). Divertitevi a esplorare ogni mappa: sono molto diverse l’una dall’altra, dallo splendore verdeggiante e il denso fogliame della Foresta Antica alle distese aride e le paludi fangose delle Guglie selvagge. Nella versione completa del gioco ci saranno tanti altri luoghi da esplorare; questo è soltanto un primo assaggio delle mappe di Monster Hunter:

    World e del loro incredibile livello di dettaglio.

    6. I mostri più grandi per quelli che vogliono una sfida extra

    Credo di aver spiegato più o meno tutto ciò di cui c’è bisogno per avventurarsi nella versione beta. Non vedo l’ora di scoprire cosa ne pensate, ma sono certo che alcuni giocatori più esperti desiderino vivere un’esperienza più tosta. In tal caso, provate a trovare i mostri più grandi di ogni mappa che non rappresentano l’obiettivo principale della missione, cioè Rathalos nella Foresta antica e Diablos nelle Guglie selvagge. Sono clienti decisamente esigenti, per così dire… e metteranno alla prova tutte le vostre abilità: non soltanto quelle relative alle armi, ma anche il modo in cui utilizzerete l’ambiente circostante e, in modalità multigiocatore, il vostro grado di collaborazione con gli altri cacciatori. Imparare a conoscere ogni mappa è di importanza fondamentale: ad esempio, la diga nel folto della Foresta Antica può essere usata per effettuare azioni “esplosive”…

    Rathalos e Diablos sono entrambi in cima alla catena alimentare delle loro rispettive mappe: ci ho lavorato sopra a lungo per renderli graficamente impressionanti ed equilibrati rispetto al resto del gioco. Sono molto difficili da battere, ma se ce la farete il senso di soddisfazione e realizzazione che proverete sarà senza pari, ed è questo che rende Monster Hunter così speciale.

    Per quanto mi riguarda, ho finito! Ora fatevi avanti e buttatevi nella caccia!

    Il pre-load della beta di Monster Hunter: World beta sarà disponibile da mezzanotte di domani e la beta sarà live alle 18 di sabato 9 dicembre e disponibile fino alle 18 di martedì 12 dicembre. Ènecessario un abbonamento a PS Plus per poter accedere