7 days

Puntuali come sempre, eccoci a una nuova puntata di 7 days, la rubrica settimanale che vi riassume le news e gli articoli della redazione di Gamesnote degli ultimi sette giorni. Buona lettura!

Partiamo subito con una serie amatissima: Assassin’s Creed. Secondo il capo di Ubisoft Brazil, infatti, il prossimo capitolo sulle gesta degli assassini (forse uno spin-off) sarà ambientato in Brasile. Si aspettano conferme o smentite. Nel frattempo, la settimana è stata teatro dell’ennesima scaramuccia legale, questa volta con protagonisti Sega e Level-5. La prima accusa i secondi di aver violato alcuni brevetti legati al touch screen. La causa è incentrata sul titolo Inazuma Eleven e Sega chiede undici milioni di dollari come risarcimento. Ovviamente, Level-5software house creatrice del gioco, non ha tardato a rispondere, affermando che il prodotto in questione risale al 2008, mentre il primo brevetto è stato depositato nel 2009. Level-5 dichiara inoltre che la scelta della grande S di combattere queste battaglie è dannosa per l’industria e per lo sviluppo di opere originali.

Intanto, cominciano le prime indiscrezioni sul periodo di uscita del prossimo episodio di Mass Effect. Pochi giorni fa circolava la notizia che il quarto capitolo della serie, in sviluppo, almeno per quanto si sa, da poco più di due mesi, sarebbe uscito tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015. Tuttavia, un portavoce di Electronic Arts ha recentemente smentito questa dichiarazione, non rilasciando però alcun indizio su un’ipotetica data di pubblicazione.

Per gli appassionati di dati di mercato, abbiamo una news riferita alle vendite di Nintendo 3DS in Giappone. Pare infatti che la piccola portatile di Nintendo, nonostante il divario temporaleabbia superato le unità vendute di PlayStation 3. Un traguardo niente male! Speriamo che con il suo prossimo sistema, Sony sia più fortunata. A tal proposito, non potevano mancare i rumor su “PlayStation 4”, direttamente dalla rivista americana PSM3, la quale sembra confermare le voci di corridoio sopraggiunte molti mesi fa. La console dovrebbe chiamarsi Orbis (come, appunto, detto in precedenza), non sarà retro compatibile con i giochi PS3, avrà un blocco che non permetterà l’utilizzo di titoli usati, userà i Blu-ray, avrà una memoria flash di 16 GB e costerà dai 500 ai 600 euro.

 

Come sempre, anche questa settimana le nostre pagine hanno visto alcune recensioni riguardanti produzioni di indubbio valore. Iniziamo con Nintendo Land, valutato con un 6,5.

Nintendo Land soffre di due grandissime lacune, tali da impedirgli di farcelo vedere come quel titolo capace da solo di mostrare a dovere le potenzialità di Wii U. Si tratta di un party game, ma, a differenza di altri giochi del genere, la presenza di giocatori reali che prendano parte alle partite con voi è indispensabile. Se non avete almeno due amici con i quali giocare, e ovviamente altrettanti Wiimote, vi annoierete molto presto e lo abbandonerete dopo un paio di giorni. L’altro particolare da non sottovalutare è che se anche riuscirete a godere dello spirito del prodotto della casa di Kyoto, non avrete mai la sensazione di essere di fronte ad un titolo unico, innovativo o che vi mostri qualcosa di particolare, che, insomma, facendovi guardare il controller di Wii U possa farvi esclamare un sincero “wow”. Se avete presente la sensazione provata la prima volta che con il Wiimote avete colpito una pallina da tennis in Wii Sports, avrete ben presente di cosa parliamo. Si tratta comunque di un titolo complessivamente divertente.

In concomitanza con l’arrivo nelle sale cinematografiche di Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato, vi abbiamo proposto la nostra opinione su LEGO: Il Signore degli Anelli, che, con un ottimo 7,7, si dimostra un titolo imperdibile per i fan della saga.

LEGO Il Signore degli Anelli è infatti il gioco più completo mai realizzato sulla trilogia cinematografica di Peter Jackson ed è riuscito a ricreare l’atmosfera unica dei film. Sono presenti tutti i personaggi, tutti gli avvenimenti epici e commoventi e tutto quello che un appassionato possa desiderare; purtroppo pecca sul grado di difficoltà, davvero molto semplice per i giocatori più esperti. I nemici godono di scarsa IA, mentre gli enigmi, seppur di facile risoluzione, sono sempre ben ricercati. LEGO Il Signore degli Anelli entrerà di diritto nella collezione degli appassionati dei giochi basati sui mattoncini danesi e saprà farsi altamente apprezzare dal pubblico amante della saga dell’anello.

 

 

Chiudiamo con una delle opere più divertenti e appassionanti di tutto l’anno: Far Cry 3, premiato con un meritato 8,1.

Far Cry 3 si presenta come un titolo immenso ed interminabile.

Ubisoft è riuscita a centrare appieno i suoi obiettivi, creando un FPS completo e curato in ogni sua parte, seppur minato da alcuni bug.

Tra la miriade di possibilità presenti nella campagna principale e il buon comparto multiplayer, le Rook Island rischiano di diventare la vostra nuova casa per intere settimane.

Lasciatevi quindi alle spalle il gelido inverno e venite anche voi a godervi una vacanza in paradiso, ma occhio ad equipaggiarvi come si deve.

Alla prossima settimana!