Una nuova generazione in arrivo
Speciale

Una nuova generazione in arrivo

Xbox One è stata una console travagliata e difficile da gestire per i ragazzi di Microsoft, sin dal suo annuncio infatti scatenò non pochi malumori e mal di pancia ai fan per le scelte che sembravano aver preso nelle sedi della società. L’obbligo del Kinect poi non era piaciuto ed il fatto che inizialmente venne dichiarato indispensabile per il funzionamento della macchina e pochi mesi dopo eliminato per abbassarne i costi segno un punto a sfavore per Xbox One che andava a sommarsi agli altri. La fine siamo giunti anche ai confronti tecnici e non si può non vedere come anche qui rispetto PlayStation 4 ci ritroviamo sempre indietro sia per risoluzione che impatto grafico dei giochi. Le vendite ad oggi non hanno premiato le scelte di Microsoft e le ultime inclinazioni a buttarsi sul mercato PC non rendono felici i possessori di questa console che dall’E3 2016 si attendono grandi cose. Peccato però che come un macigno sui desideri e sogni dei fan della console crociata si siano scagliati i nuovi e affidabili rumor sul successore dell’attuale macchina, Xbox Scorpio.

LA POTENZA E’ TUTTO

Iniziamo con il ricordare che in realtà a Redmond sono a lavoro su due macchine, la versione Slim dell’attuale Xbox One e una nuova console. La prima è in realtà poco interessante, sarà un modello che andrà a far risparmiare circa il 40% in dimensioni rispetto a quella di adesso e nulla più, la seconda invece sarà una console nuova. Dopo nemmeno 4 anni si parla già di nuove macchine e con PlayStation 4 NEO e Nintendo NX in arrivo anche Microsoft non poteva attendere e restare indietro, anche perché il terreno da recuperare è tanto rispetto a Sony e questa volta Spencer e compagni vogliono partire senza intoppi. Non stiamo parlando di una console che affiancherà Xbox One ma della Scorpio, una macchina potentissima dalle specifiche e che si potrà upgradare nel tempo. In termini tecnici i rumor parlano di una GPU di AMD con ben 6 teraflops, ricordando che la NEO dovrebbe averne circa 4. Creata per il 4K nativo e la realtà virtuale, già confermata dal sito ufficiale dell’E3 che ha aperto una sezione apposita dedicata a Xbox One, che però tecnicamente non può supportare un visore come Oculus Rift. Insomma si parla di una console quattro volte più potente di quella attuale in grado di avere un ecosistema che comunicherà con Windows 10 in modo da abbattere i costi di produzione e dal costo tremendamente basso, si parla addirittura della possibilità di essere venduta in perdita.

LE CONSOLE CAMBIANO FACCIA

Mancano poche settimane per sapere come stanno veramente le cose, sebbene infatti Sony e Microsoft non hanno ancora parlato di queste nuove console gli insistenti rumor provenienti da più parti e anche molto affidabili in alcuni casi non lasciano dubbi. PlayStation 4 NEO e Xbox Scorpio potrebbero segnare un cambiamento epocale per il mercato console, basta infatti pensare a macchine in grado di durare 8 o 10 anni come in passato ma da sostituire ogni 4, con cicli di vita che saranno la metà per poter star dietro a una tecnologia che ormai avanza a velocità folli e su PC porta l’esperienza del gaming a livelli incredibili (risoluzione a 4K e 60fps fissi sembrano la normalità per una GTX 1080 della Nvidia). Questo da un lato non potrà che far storcere ancora una volta il naso agli appassionati, a quelli che hanno comprato la console Microsoft più di tutti, visto che non potranno usufruire dei giochi appositamente sviluppati per quelle macchine e si ritroveranno inevitabilmente indietro. Se PlayStation 4 ha una base installata che difficilmente potrà essere ignorata e abbandonata in breve tempo lo stesso non si può dire per Xbox One e sicuramente Spencer e soci non sprecheranno troppe risorse in quella che sembra ormai il fallimento più doloroso dopo due generazioni in cui era riuscita a fare ottime se non straordinarie cose. In mezzo a questo cambiamento, a delle nuove console che stanno arrivando già nel 2017 senza nemmeno essere attese dai possessori di PlayStation 4 e Xbox One, si collocherà anche Nintendo NX. La misteriosa console Nintendo avrà la stessa GPU della NEO e della Scorpio, bisognerà vedere solo quanti teraflops avrà e dove si collocherà tra le due, sebbene i rumor lasciano intendere che sarà molto vicino alla macchina Sony. I possessori di Wii U però sono felici e ben contenti, la loro console è un fallimento commerciale come pochi e sicuramente la grande N deve ripartire proprio adesso al pari delle altre, per essere competitiva e avere il supporto delle terze parti che senza la potenza necessaria tratterebbero NX come Wii U, con zero titoli.

Pronti ad una nuova e inattesa generazione di console che tra un anno giungerà a sostituire quelle attuali? E’ un’attesa strana, nessuno poteva immaginare che sarebbero state messe in pensione cosi presto e tantomeno che Microsoft decidesse di accelerare i tempi di rilascio della propria, probabilmente per seguire anch’essa Sony e non restare indietro. L’unica domanda che ci possiamo porre è chi acquisterà adesso le console attuali sapendo che già a natale o metà 2017 potranno avere una console nuova retrocompatibile con i titoli in commercio oggi? Meno di due settimane e sapremo di che morte morire.